1 | 2 | 3 | 4

Ruby in Venti Minuti

Introduzione

Questo è un breve tutorial che non dovrebbe richiedere più 20 minuti per essere completato. Si presume che tu abbia già installato Ruby sul tuo computer (se non l’hai fatto puoi scaricarlo ed installarlo prima di cominciare).

L’interattività di Ruby

Apri la shell interattiva di Ruby (IRB).

  • Se stai usando Mac OS X apri il Terminal, scrivi irb e premi invio.
  • Se stai usando Linux, apri una shell, scrivi irb e premi invio.
  • Se stai usando Windows, seleziona fxri dalla sezione Ruby del menu di avvio.
irb(main):001:0>

Perfetto, ora è aperta… e adesso?

Prova a scrivere "Ciao Mondo"

irb(main):001:0> "Ciao Mondo"
=> "Ciao Mondo"

Ruby ti ha obbedito!

Che cosa è successo? Abbiamo appena scritto il più corto programma “Ciao Mondo” di tutti i tempi? Non esattamente: la seconda riga è solo il modo di IRB di dirci che è stato ritornato un valore dall’ultima espressione. Se vogliamo stampare a schermo “Ciao Mondo” dobbiamo aggiungere qualcosa in più:

irb(main):002:0> puts "Ciao Mondo"
Ciao Mondo
=> nil

puts è il comando base per stampare a schermo qualcosa, in Ruby. Invece => nil in questo caso è il risultato dell’espressione, dal momento che puts ritorna sempre nil, ovvero assolutamente nulla.

La tua calcolatrice personale

IRB si può usare come una calcolatrice:

irb(main):003:0> 3+2
=> 5

Tre più due è abbastanza semplice dopotutto. Così come tre per due, per esempio: potresti scriverlo direttamente in IRB, ma è anche possibile premere freccia su e vedere se l’ultima espressione viene visualizzata, nel cui caso è solamente sufficiente sostituire + con *.

irb(main):004:0> 3*2
=> 6

Ora proviamo a calcolare il quadrato di tre:

irb(main):005:0> 3**2
=> 9

In Ruby ** rappresenta l’operatore per calcolare le potenze. Mentre per calcolare una radice quadrata si fa così:

irb(main):006:0> Math.sqrt(9)
=> 3.0

Già, funziona, ma che cosa è successo? E in particolare che cos’è Math?

Moduli – ovvero come raggruppare del codice per argomento

Math è un modulo predefinito per i calcoli matematici. I moduli hanno un dupice scopo in Ruby, e uno di questi è raggruppare metodi simili insieme utilizzando un particolare nome adatto allo scopo. Math contiene molti altri metodi come per esempio sin() e tan().

Dopo Math c’è un punto, ma per quale ragione? Il punto è il modo per identificare il ricevente di un dato messaggio, in questo caso sqrt(9), che indica una chiamata al metodo sqrt con un parametro pari a 9. sqrt viene dall’inglese “square root”, radice quadrata.

Il risultato di questa chiamata è il valore 3.0. Da notare che non è solo 3, dal momento che nella maggior parte dei casi la radice quadrata di un numero non è un intero, bensì un numero a virgola mobile.

E se vogliamo salvare il risultato di questo calcolo? Semplice, basta assegnarlo ad una variabile:

irb(main):007:0> a = 3 ** 2
=> 9
irb(main):008:0> b = 4 ** 2
=> 16
irb(main):009:0> Math.sqrt(a+b)
=> 5.0

Sebbene tutto questo sia utile ai fini della nostra “calcolatrice”, ci stiamo allontanando troppo dal messaggio Ciao Mondo usato in tutti i tutorial per principianti… Ritorniamoci su.